Palazzo Antinori

- Via Tornabuoni -
 

Palazzo Antinori

E’ uno dei più interessanti palazzi storici di Firenze del XV secolo; la facciata è rivestita di bozze di pietra, il portone e le finestre ad arco mezzo tondo. Ai lati della porta una grossa panca in pietra. L’autore è tuttora incerto, probabilmente Giuliano da Maiano, ma potrebbero essere anche Rossellino e Michelozzo.

Nel 1461 fu edificato da Bono Boni un palazzo sulle rovine di tre case.

Caduti in disgrazia i Boni, il palazzo in via Tornabuoni fu comprato da Lorenzo il Magnifico. Nel 1475 passò alla famiglia dei Martelli che in seguito vendettero il palazzo a Niccolò Antinori “uno degli uomini più ricchi della città con traffici estesi a gran parte dedll’Europa”.

Nel 1520 gli Antinori,comprate alcune case adiacenti sul retro del palazzo, crearono un giardino rendendo cinquecentesca la facciata posteriore.

Il bel restauri venne effettuato nel 1930 dall’Ingegner Paladini e più recentemente “riordinato” dall’Architetto Emilio Gori su ricerche storiche del Dottor Guido Pampaloni.

In alto, sulla facciata, il grande stemma in ghisa color pietra degli Antinori.

OK

Visitando questo sito, acconsente all'uso di cookie per fini comprendenti la pubblicità e l'analisi.
Ulteriori informazioni